Terra degli Unzers

Verso la torre diroccata

I nostri eroi continuano la loro traversata di Spellgard, cercando di raggiungere la gemella diroccata della torre di Spellgard.
Mentre procedono con attenzione lungo le costruzioni diroccate sentono un rumore provenire da dietro l’angolo.
Pronti a ricevere anche questi nemici, i nostri avventurieri si trovano di fronte ad una serie di goblin che tentano di circondarli.
Chuck scatena la sua furia caricando il primo a tiro, Dick e Jarek cercano di difendere il fronte sinistro.
Elros prova a caricare uno dei goblin salendo su delle strane mattonelle di colore scuro: tutto il suo corpo viene pervaso da un senso di vigore mai provato prima.
Ad un tratto di fronte a Lihi, Thorin, Khor e Chuck appare un goblin vestito con uno strano elmo a forma di teschio, una collana fatta di piccoli teschi e delle piume che gli oranano l’armatura di cuoio che lo protegge: sembra uno stregone.
E’ protetto da 3 goblin armati di scudo pesante e spada corta.
La battaglia è sanguinosa ma anche il piccolo drachetto Drake Remoree si da da fare per fare bella figura agli occhi della sua padroncina (uccidendo un goblin!).
Ad un tratto, dopo alcune perdite, lo sciamano chiama la ritirata in draconico (Chuck capisce il tutto) e i goblin cominciano a ritirarsi ad uno ad uno, infilandosi dentro un piccolo buco nel terreno.
Non tutti riescono a scappare, i nostri eroi riescono ad avere la meglio sullo sciamano e su alcuni dei goblin armati di scudo.
Dick va a controllare il buco, ma sembra troppo piccolo per permettere ad un essere umano di infilarsi per seguire i nemici. Il Warlock propone perciò di chiudere il buco con la terra per evitare un nuovo attacco (o almeno per ritardarlo).

Punti esperienza : 575xp (87xp a testa)
Bottino :

View
Loudwater

Punti esperienza: 580 (83 a testa)

View
Arrivo a Loudwater

I nostri eroi si incamminano finalmente verso il porto dove trovano Thoryn ad aspettarli.
- Ma dove siete stati!?!?!?! I cavalli in affitto che dovevamo prendere sono partiti da 2 ore!! Ora ho perso i soldi dell’affitto e dobbiamo aggregarci ad un nuovo gruppo!
Vi ho fatto preparare del pane e carne secca, si parte subito non perdiamo altro tempo!
Il gruppo di trasportatori di cavalli é abbastanza numeroso, quindi il viaggio si preannuncia abbastanza sicuro.
Dopo 3 giorni di cavalcata (A Khor é stato affidato un pony) arrivano finalmente ad Ankhapur.
Per evitare perdite di tempo, Thoryn si fa seguire al tempio principale della cittá e paga i chierici del luogo per aprire un portale per Loudwater.
I nostri eroi entrano ad uno ad uno e ad uno ad uno riappaiono in un cortile vicino al tempio principale della cittá del nord ovest.
Appena Thoryn appare dietro di loro, il portale si richiude.
Thoryn dice che deve effettuare delle commissioni, e chiede agli avventurieri di recarsi alla Locanda del boccal verde e di aspettarlo li.

I nostri eroi seguono le indicazioni del ricco mercante, e arrivati alla locanda incontrano la proprietaria Deanna “Starra” Starr che li accoglie a braccia aperte e un boccale di birra in mano.
Appena viene a conoscenza del motivo della loro presenza, dice di essere una amica di Thoryn e di aver giá preparato delle stanze per loro e offre 7 boccali di birra.
Gli avventurieri provano a chiedere informazioni su Dreus ma nessuno sembra sapere molto. Allora provano ad uscire davanti la locanda per leggere la bacheca.
Ci sono varie persone nella piazza sud, e ci sono molti annunci sulla bacheca.
Mentre stanno leggendo i vari fogli appesi, una esplosione dietro di loro apre una breccia nel muro cittadino. Pezzi di mattoni e roccia volano contro i passanti, i carri.
Chi non é colpito, cerca di scappare preso dal panico. Intanto un gruppo di goblin entra nella breccia.

I nostri eroi sono colti di sorpresa, ma subito cercano di mettere mano alle armi per difendere gli inermi cittadini.
Uno dei goblin sembra non curarsi dello scontro e si dirige verso uno dei negozi per tornare dopo poco con un sacco pieno e dirigersi verso l’apertura nel muro al grido di
-Ritiriamoci!! L’ho trovato!!

Lo scontro peró sta massacrando i goblin: esplosioni mistiche, mani brucianti, colpi di spada e pugnali di Basura ed Elros massacrano i mostri. Anche Chuck, Khor e Jarek si danno da fare.
Sangue e ditruzione ovunque, ma i cittadini sono salvi e i nostri eroi sono fortunati di aver ricevuto solo qualche graffio.

Punti esperienza: 600 (86 a testa)

View
Verso Ankhapur

Tre guardie si affacciano sulla piazzetta dove é avvenuto lo scontro trovano i nostri eroi e i corpi senza vita dei banditi.
Le guardie mettono mano alle spade e una di loro si fa avanti parlando al gruppo:
- Bene, bene…vedo che ci sono stati problemi qui. Chi siete voi?
Elros prova a rispondere
- Siamo solo degli avventurieri, siamo stati attaccati e ci siamo difesi…
- Difesi?! Beh credo che dovremo portarvi in cella e analizzare il vostro caso…sapete chi avete ucciso? Questi erano dei membri della “Banda del buco”…feccia, ma feccia che ci portava dei soldi.
Loro derubavano i passanti in questa zona, e noi chiudevamo un occhio. Ora abbiamo perso un bel gruzzoletto settimanale…
Ora la situazione é questa, o ci pagate 60 monete d’oro per andare via sulle vostre gambe e per compensarci della perdita delle prossime settimane, oppure il mio amico Gambus suonerá il corno, le guardie della cittá saranno qui e voi sarete imprigionati.
- Chiama le guardie e noi riveleremo il tuo accordo con i bantiti – prova ad esclamare Elros, ma viene interrotto dalla risata di quello che sembra essere il capo delle guardie.
- E chi crederebbe a degli sconosciuti colti in fragrante dopo aver ucciso delle persone vicino al porto? Forza, poche chiacchiere. Datemi i soldi o suoniamo il corno.
Parte quindi una contrattazione che fa scendere le guardie al prezzo di 30 monete d’oro.
Khor, intanto, freme nella retroguardia con la sua ascia, e vorrebbe fare a pezzi le guardie. Lihi e Jarek lo tengono a freno.
- Basta, mi sono stufato di attendere, ora suoniamo il corno! Forza Gambus!
Gambus mette mano al corno e mentre lo sta avvicinando alla bocca si sente la voce del suo capitano esclamare
- Fermo stupido! Non suonare il corno!

- Mah…Karl…me lo hai detto tu di suonarlo! – esclama Gambus.
Karl, il capo delle guardie rimane allibito – Io non ti ho detto di smettere, non so chi abbia pronunciato quelle parole! Deve essere stato un inganno di questi scemi!

- No questo é un inganno, non suonare il corno.

Di nuovo la voce di Karl sembra provenire dalla bocca del capo delle guardie e non si riusce a distinguere quale sia la sua vera intenzione.
- Suona il CORNOOOO! – Grida Karl e Gambus mette mano di nuovo allo strumento quando Lihi esclama
- Ok, ok. Ecco 30 monete d’oro.
Mette un sacchetto per terra, e lentamente ci fa cadere dentro una moneta alla volta.
Karl chiede di allontanare il sacchetto con un piede, e sebbene titubante Lihi accetta.
Karl prende i soldi, poi con le spade in mano e senza dare le spalle ai nostri avventurieri si allontana in un vicolo.

Lihi, Jarek e Dick decidono di seguirli per dargli una lezione.
Le tre guardie sembrano sparire dentro un bordello.
Lihi si avvicina al bordello e corrompe la padrona per farli ubriacare.
Dopo circa 3 ore, i 3 escono dalla porta principale completamente ubriachi e cadono in terra.
I nostri eroi, per punirli, si prendono le loro spade e ritrovano anche il sacchetto di monete d’oro…con soli 20 pezzi. Meglio di niente!

View
La locanda dei tre occhi

L’uomo nella locanda dice di chiamarsi Thoryn Alyster, un ricco commerciante della cittá di Mintar.
Thoryn dice di essere alla ricerca di suo figlio, un bambino di 5 anni che é stato rapito da Content Not Found: Dreus.
Sembra che Dreus abbia rapito parecchi bambini negli ultimi mesi, ma nessuno sa il perché o dove il mago li abbia portati.
Per questo Thoryn vorrebbe recarsi a Spellgard, una cittá abbandonata che si trova nei pressi delle “Fallen Lands”: si dice che in questa cittá sia presente lo spirito di una potentissima maga che appare ai viaggiatori per rispondere ad una domanda.
Questo per Thoryn é l’unico modo di scoprire dove si trova Dreus e dove ha nascosto i bambini rapiti (e magari anche che intenzioni ha).
I nostri eroi decidono quindi di aiutare il ricco mercante ( Dopo aver ricevuto promessa di una lauta ricompensa al termine della missione). Questo é il piano:
1) Arrivare ad Ankhapur viaggiando come aiuti in una carovana che trasporta cavalli da Mintar
2) Ad Ankhapur cercare un portarle in grado di trasportare la nostra comitiva fino a Loudwater
3) Da Loudwater proseguire a cavallo fino a Spellgard

L’appuntamento tra i nostri eroi e Thoryn é stabilito all’indomani mattina prima del sorgere del sole al porto per unirsi al gruppo di trasporto cavalli.
Nel pomeriggio, Dick decide di recarsi nella libreria cittadina per cercare di trovare informazioni su Dreus e vendere alcuni dei libri trovati a Kiris Dahn.

La mattina dopo, i nostri eroi partono di buon mattino dalla “Locanda dei tre occhi” ma lungo la strada vengono aggrediti da alcuni banditi che vogliono rapinarli: ovviamente il gruppo di criminali ha la peggio, ma dopo il combattimento i nostri eroi cominciano a sentire il rumore di persone armate forse attirate dai rumori della battaglia.

Potrebbero essere le guardie cittadine. Cosa fare ora?

Punti esperienza: 750 (107 a testa)

View
Arrivo a Mintar

I nostri avventurieri arrivano finalmente a Mintar.
La cittá é grande, circondata da mura. Due coppie di guardie sorvegliano l’entrata della cittá e osservano i nostri eroi mentre varcano la porta principale.
Elros si avvicina ad una guardia e chiede se ci sono state rivolte con i goblin, o problemi con orchi ultimamente.
La guardia lo osserva perplesso. Risponde che non ci sono stati problemi ma che non capisce il perché della domanda.
Elros chiede nuovamente se ci sono state rivolte o problemi in generale nella cittá.
La guardia stizzita risponde che no, non ci sono problemi e che loro di solito tengono tutto in ordine…se loro sono li per creare disordini avranno un occhio di riguardo nelle prigioni della cittá.
Elros cerca subito di chiarire che lui é un paladino e non vorrebbe mai creare disordini, ma la guardia ormai é comunque stranita dalle domande del mezzelfo.

I nostri eroi decidono di dividersi per cercare negozi di vario tipo e vendere i vari oggetti trovati lungo la prima avventura.

Si incontrano di nuovo nella piazza principale, di fronte alla Taverna dei Tre Occhi. Mentre decidono sul da farsi osservando la cttá, un gruppo di bambini corre tra di loro urtandoli.
Jarek si accorge che uno dei piccoletti stava tentando di rubargli delle monete d’oro dalla tasca, cerca di afferrarlo ma non ci riesce.
Nel tentativo, peró, le monete d’oro prese dal bambino cadono e Jarek riesce a impossessarsene di nuovo.
Tutti si controllano le tasche e Dick si accorge di avere 10 monete d’oro in meno. Uno dei bambini deve essere stato proprio veloce.

Basura si avvicina alla bacheca della tavera e trova un foglio di carta strappato con su scritto

- Maledetto Dreus. Questa volta…

Basura mostra il foglio agli altri, evidenziando che il nome Dreus potrebbe essere lo stesso menzionato da Treona, la stessa persona che ha inviato gli Orchi della banda dell’ “Occhio tagliato” per ucciderli ed impossessarsi della pietra assassina.
I nostri eroi decidono perció di chiedere informazioni sul biglietto al padrone della locanda.
*Basura
si fa avanti e mostrando il foglio all’oste chiede informazioni sull’autore del messaggio.
L’oste lo guarda perplesso.
- Non so chi tu sia…cosa cerchi? Non posso mica ricordarmi chi ha scritto ogni biglietto appesso alla nostra bacheca.
Basura porge una moneta d’argento.
- Cosí forse ti ricordi meglio!
L’oste fa cenno von il viso verso un uomo seduto in disparte.
- Ora mi ricordo…é stato il vecchio Thoryn a scrivere il messaggio…é quello seduto laggiú.

Gli avventurieri si avvicinano al tavolo e Basura pone sul tavolo il foglietto, in modo che l’uomo possa vederlo.
Thoryn alza lo sguardo…
- Chi siete voi? Cosa volete? Lasciate in pace un uomo che ha perso ogni speranza…

View
Riposo nella locanda

Gli avventurieri arrivano alla taverna dell’anatra di legno e pagano 3 monete d’argento per il riposo e il cibo.

View
La Pietra ed il Ritorno da Treona

Il drago si sveglia schernendo gli avventurieri.
- Non avrete pensato che dormissi veramente?
Gli domanda. Chuck risponde con il suo classico umorismo dicendo che si era accorto benissimo che il drago fingeva.
Il drago di bronzo si presenta come Tyristys e cerca di informasi su cosa vogliano.
Elros prende la parola, e usando il suo carisma e il suo portamento di paladino cerca di chiedere informazioni sulla pietra assassina. Elros prova a far capire al drago che sono alla ricerca dell’artefatto per sottrarlo ai malvagi che risiedono nell’area…
Tyristys chiede cosa vogliono fare della pietra nel caso dovessero riuscire a trovarla. Elros decide di essere sincero e fidarsi del drago, e racconta di Treona e della missione che hanno affrontato.
Il drago di bronzo sembra fidarsi del paladino, e decide di affidare la pietra ai nostri aventurieri a patto che sia Elros a tenerla con se (Tyristys sembra alquanto sollevata di essersi liberata della pietra).
I nostri eroi ringraziano il drago e se ne vanno.
Decidono di dirigersi di nuovo verso l’insenatura del fiume che avevano giá affrontato duranto il loro arrivo in cittá ma ad un tratto, in mezzo ad un gruppetto di case ecco spuntare un gruppo di orchi.
Il capo, un orco gigantesco e senza un occhio (una magica luce arancione sembra fuoriuscire da una grossa cicatrice verticale che taglia in due l’orbita oculare) grida agli avventurieri:
- Vi stavo aspettando! E’ bello vedere quando delle scimmie ammaestrate fanno il lavoro per te. Datemi la pietra se non volete morire.
I nostri eroi sfoderano le armi e si preparano all’attacco.
Un orco sciamano si mantiene a distanza e comincia a scagliare fulmini, soprattutto contro Lihi.
Gli altri orchi continuano ad effettuare attacchi fulminei e manovre di ritirata.
Elros ne uccide uno con un colpo affaticante, Dick invece si prende cura di un secondo con il suo abbraccio vampirico.
Chuck crolla sotto una pioggia di attacchi multipli e Dick intanto lo vendica facendo fuori un altro guerriero verde con il suo intimorire infernale.
Basura si occupa dello sciamano, trafiggendogli la gola con la sua balestra e il suo virtuosismo scaltro.
L’ultimo a cadere é il capo orco, che rantola
- Non é possibile…io sono Vohx il capo dell’ “Occhio tagliato”

Jarek provvede a riportare tra i vivi Chuck, mentre gli altri membri del gruppo ispezionano i corpi.
Lihi trova una scimitarra che riconosce essere una Scimitarra del Furto Vitale.
Ad un tratto Basura e Dick si allontanano per ispezionare una delle case intorno alla zona, e dopo pochi minuti tornano senza aver trovato nulla.

Il cammino riprende verso la zona sud-est della cittá. Arrivati sul fiume inizia il guado, sempre difficoltoso.
Jarek prova ad attraversare il fiume e scivola cascando rovinosamente nell’acqua.
Per fortuna Lihi riesce a fermarlo legandogli una corda attorno alla vita attraverso il suo potere magico.

Dopo aver attraversato anche il bosco, il nostro gruppo di eroi arriva finalmente alla Torre di Treona.
Treona li accoglie felicissima, soprattutto poiché la missione é andata a buon fine. Li invita a rifocillarsi e riposarsi prima di prendere parte al rito di distruzione della pietra assassina.
Allo scoccare della mezzanotte il rito ha inizio, la pietra viene posta su una pira infuocata e dopo aver pronunciato delle parole incomprensibili (Ad Elros sembra un incantesimo in Supernal) la pietra svanisce nel nulla.
Il giorno dopo i nostri eroi decidono di incamminarsi verso la cittá di Mentar.

Punti esperienza: abbastanza per arrivare a 1000 e quindi scattare al secondo livello

View
Nei sotterranei della residenza Kyris Pt.2

Basura cerca di farsi forza e uccide un hobgoblin soldato con il suo classico virtuosismo scaltro.
Khor cade a terra esanime sotto la pressione degli avversari, e dopo poco anche Jarek viene sopraffatto.
La battaglia é dura ed Elros dopo aver lottato a lungo tra la vita e la morte muore…il suo spirito fuoriesce dal corpo ed aleggia nella stanza ma invisibile a tutti.
Dick prova un abbraccio vampirico ma manca l’avversario. Lihi a questo punto si concentra uccidendo un hobgoblin arciere con un dardo incantato.
Khor e Jarek continuano a lottare contro la morte…sembrano proprio non volerla dare vinta alla oscura signora.
Uno dei soldati hobgoblin scaglia un colpo fortissimo con il suo mazzafrusto su Dick, causandogli dolori disumani, mentre Kohr, sdraiato in un angolo, continua a sanguinare copiosamente.

Lo spirito di Khor comincia a salire verso il cielo…la stanza si fa sempre piú lontana, il fantasmino cerca di attaccarsi al proprio corpo ma invano. Passa attraverso la residenza Kiris e l’attrazione verso l’alto si fa sempre piú forte…sale sempre piú veloce fino ad arrivare di fronte ad una luce immensa.
- Sai chi sono?
Domanda la luce ed Elros rimane dubbioso in silenzio…
- Sei la divinitá a cui sono devoto…credo…
Risponde Elros.
- Sono Bahamut…non mi riconosci?
- Certo che ti riconosco…ti ho sempre pregato!
conferma Elros anche se con aria poco convinta.
- Con che sembianze mi conosce la tua gente?
- …ehm…direi quelle di un drago!
- Bene. Sei stato un valoroso condottiero sempre al servizio dei tuoi amici anche se a volte non difendi prontamente i principi che ti impongo. Ho deciso di darti un’altra possibilitá sulla terra…ma devi sforzarti di proteggere i piú deboli.
- Mi dispiace se non sono sempre riuscito a farlo, ma ci ho sempre provato.
- Bene. Ora torna sulla terra.
Immediatamente lo spirito di Elros si sente di nuovo all’interno del proprio corpo mortale ma senza la capacitá di controllarlo, senza alcuna forza.

Dick intanto ottiene vendetta del suo assalitore uccidendolo con il suo intimorire infernale.
Lihi scaglia un dardo incantato sull’ultimo hobgoblin, uccidendolo.

Tutto sembra calmo ora ma le perdite per il gruppo si fanno sentire. Jarek é a terra, incapace di prestare soccorsi e nessuno é in grado di aiutare gli altri membri.
Basura, Dick e Lihi cominciano a guardarsi intorno. Sul sarcofago del di Re Lohan I c’é scritto:

“Quello che entra esce migliorato”

mentre sul piedistallo della statua del Re l’incisione dice

“Ai guerrieri coraggioso verrá dato ció che serve”

Lihi e Dick propongono di inserire i corpi nel sarcofago e vedere cosa accade.
Inseriscono Elros, chiudono il sarcofago e immediatamente sentono bussare sul coperchio. Appena riaprono il sarcofago il paladino sembra in perfetta saluta e anche le sue armi e armature sono tornate splendenti.

A questo punto gli avventurieri decidono di inserirsi a turno dentro il sarcofago per recuperare tutte le forze.

A questo punto, Elros propone di dirigersi verso i bagni, l’unico posto che ha senso per la ricerca del mitico drago: Kiris Hoyt aveva ipotizzato la sua presenza nella zona EST della cittá.
Una volta arrivati ai bagni e ispezionata la zona una grotta si fa visibile dietro una delle piscine un grotta di circa 5 metri di diametro. Chuck decide di guidare il gruppo all’interno del dungeon e dopo una curva si apre una grossa apertura con al centro un drago di bronzo che dorme.

Esperienza: 776 (110 a testa)

View
Nei sotterranei della residenza Kyris

Elros effettua il primo turno di guardia.
Appena tutti si sono addormentati, il paladino sente dei rumori provenienti dal piano superiore e provvede subito a svegliare tutti gli avventurieri.
Sembra che gli hobgoblin di pattuglia siano tornati e abbiano visto i corpi dei loro amici morti: ora stanno cercando i responsabili del massacro.
I nostri eroi decidono di prepararsi a riceverli, Jarek, Dick e Lihi si nascondono a nord della stanza per accerchiare i nemici mentre Khor, Chuck, Basura ed Elros li aspetteranno nascosti vicino la porta sud.
I goblin scendono le scale parlando tra di lor sottovoce. Si avvicinano alla grata, si insospettiscono ma non vedono nessuno.
Scendono verso sud…aprono la porta ed ecco scattare la trappola di Basura: l’hobgoblin in testa la gruppo viene colpito da una pioggia di pietre e si ferisce.
I nostri eroi escono allo scoperto cercando di avvantaggiarsi del piccolo corridoio nel quale i mostri sono costretti a passare.
Gli hobgoblin sono agguerriti e ingaggiano una battaglia dura a sud.
Lihi apre la grata con la leva che si trova a nord della stanza e Jarek inizia la manovra di accerchiamento.
Dick, peró, infischiandosi delle tattiche si dirige a sud per aiutare gli altri amici.
Jarek é da solo a nord contro due hobgoblin, Lihi cerca di corprirgli le spalle a distanza.
Ad un tratto Elros cade sotto i colpi nemici.
Ferito gravemente, il nostro paladino rischia seriamente di rimanerci secco questa volta.

View

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.